Dal 27 febbraio i primi interventi per la riqualificazione del parcheggio di piazza Baracca

E’ programmato per lunedì, 27 febbraio, salvo imprevisti legati alle condizioni meteorologiche, l’avvio dell’intervento di riqualificazione del parcheggio di piazza Baracca.

I lavori inizieranno con lo spostamento dell’isola ecologica, composta da molteplici cassonetti per la raccolta dei rifiuti, da piazza Baracca a viale Francesco Baracca (nel tratto compreso fra via Massimo D’Azeglio e via Guglielmo Oberdan) in continuità all’isola ecologica già esistente.

Questa collocazione è stata individuata come la più opportuna in quanto risolve, rispetto alla precedente, il problema della visibilità reciproca tra i veicoli in circolazione.

La fattibilità della nuova collocazione è stata preventivamente verificata con i tecnici di Hera.

Verrà inoltre spostata la fermata del trasporto pubblico di linea, che verrà anche ampliata per consentire la fermata dei bus autorizzati.

Seguiranno, indicativamente a partire dal 6 marzo, gli ulteriori interventi necessari alla riqualificazione del parcheggio, che si prevede siano completati prima di Pasqua (comunque non oltre il 13 aprile).

Parcheggi e soluzioni di mobilità alternativi

L’Amministrazione comunale ricorda che nelle aree limitrofe a piazza Baracca è presente un’adeguata offerta di sosta: il parcheggio più vicino è quello di largo Giustiniano, poco più distante piazzale Torre Umbratica (con accesso accanto a Porta Serrata), entrambi a costi particolarmente favorevoli per le lunghe soste.

Per chi volesse sfruttare il servizio di trasporto pubblico si consiglia l’uso di piazza della Resistenza o il parcheggio gratuito del Cinemacity, dal quale si può prendere l’autobus con un biglietto speciale che al costo di un euro consente di andare e tornare dal parcheggio stesso a piazza Caduti: un’azione messa in campo dal Comune per consentire un facile ed economico accesso al centro urbano. Tale servizio, per il quale si può anche fare un abbonamento a 18 euro mensili, è attivo sulla linea 1 dalle 7 alle 20.

Le caratteristiche del nuovo parcheggio

L’intervento sarà realizzato da Azimut, soggetto gestore dei parcheggi pubblici per conto del Comune e autore del progetto.

Il nuovo parcheggio, su un’area di 1.600 metri quadri, sarà perimetrato e conterrà 65 posti auto; avrà ingresso e uscita separati, regolati da sbarre, e sistema di pagamento a consumo tecnologicamente avanzato mediante lettura automatica della targa dei veicoli in ingresso (senza emissione di biglietto) abbinato ad un display indicante il livello di occupazione in tempo reale dei posti auto. “La perimetrazione che delimiterà il parcheggio – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani – sarà costituita da fioriere in acciaio corten, a parziale modifica rispetto a quanto inizialmente previsto. Tale scelta è stata preventivamente condivisa con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini”. Prima della perimetrazione e della delimitazione dei posti si provvederà al rifacimento del manto stradale.

Il parcheggio sarà dotato di un sistema di videocontrollo in remoto. I due posti riservati alle persone con disabilità saranno collocati esternamente alla perimetrazione del parcheggio a pagamento e più vicini all’ingresso della ztl per favorire l’accesso alle persone con disabilità. Inoltre al margine esterno del parcheggio, sul lato est, saranno realizzati 34 posti per ciclomotori e motocicli; sul lato sud un’area per il carico e scarico merci. Il sistema sarà già predisposto per la futura introduzione di un metodo di pagamento tipo Telepass.